Cronachesorprese

27 maggio 2007

Parla come ingerisci

Filed under: chiedici le parole,news factory — alessandro @

Barbara Palombelli nella sua rubrica sul Tg5 (Travaglio stai bbono, nun c’è probblema, semo tutti professionisti, ahò…) riceve una richiesta disperata di una giovane telespettatrice: l’estate è alle porte, devo perdere peso, non ho soldi per andare dal dietologo, o dolce Palombella rosa aiutami tu, intervista per me il dietologo più cool che trovi mentre ti abboffi di tartine nei salotti romani, così io vado in forma bikini guardando soltanto il tuo tiggì.
Detto fatto. “Allora caro dottor nonmiricordo, vogliamo aiutare la nostra giovane amica in ambasce? Per perdere velocemente tre o quattro chili cosa dobbiamo ingerire?”

Mangiare, cavolo, mangiare. Con gusto, possibilmente, anche se con qualche caloria in meno. Che già ingerisco senza gusto, per non dir peggio, medicine, veleni e tiggì.

8 commenti »

  1. tremendo.
    però è anche vero che se ingerire sa molto di serpente, mangiare è troppo “goloso”.
    una volta ebbi questa discussione:
    “hai mangiato i tuoi 3 etti di bianco d’uovo come colazione e ti sono piaciuti?”
    “si.”
    “allora non è dieta.”

    Comment by Caino — 27 maggio 2007 @

  2. mah, forse intendeva “ingerire” nel senso di un farmaco?
    ;-D

    Comment by alga — 27 maggio 2007 @

  3. io mi ostino a volere vedere sempre la parte positiva del tutto: pensate un poco se avesse detto ‘trantugiare’, che ha qualsi valenze emetiche, e poi ditemi se ‘ingerire’ non è quasi innocente…;-))
    per tacere di ‘ingollare’, ingurgitare’ e, udite, udite, ‘deglutire’.
    piuttosto farei ‘divorare’ letteralmente la Palombelli stessa

    Comment by cybbolo — 28 maggio 2007 @

  4. E’ andata ancora bene: nel tigullio i dietologi sono spariti, ci sono solo nutrizionisti..

    Comment by marcello — 28 maggio 2007 @

  5. marcello, ora che mi ci fai pensare forse il dott prof era un nutrizionista.
    cyb, ingerire è innocente, è questo il problema. è in- tutto. innocente, inodore, insapore.
    alga, sì, l’impressione è che parlasse di farmaci. o che volesse darsi un tono.
    caino, bello questo episodio. questa idea punitiva della dieta è qualcosa che proprio non “ingerisco” ;-)

    Comment by alessandro — 28 maggio 2007 @

  6. ma de che aò!!!
    sò la moje de rutelli!!!
    vabbè non è vero dai!!

    Comment by silvia — 31 maggio 2007 @

  7. Forse non intendeva “ingestione” o “ingerimento”, ma “ingerenza”.

    Comment by searcher — 4 giugno 2007 @

  8. searcher: cavolo, non ci avevo pensato :-))

    Comment by alessandro — 4 giugno 2007 @

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URI

Lascia un commento


Powered by WordPress. Theme by H P Nadig