Cronachesorprese

7 gennaio 2012

Il sindaco che forse vorrei…

Filed under: cronache,dichiarazioni di voto — alessandro @

Comincio l’anno nuovo purtroppo da dove ho finito quello vecchio. Vorrei occuparmi di altro, ma una certa storia sta diventando martellante e ossessionante, ed è bene rinforzare gli anticorpi.
A leggere i giornali genovesi in questi giorni sembra che sia un requisito fondamentale per un candidato sindaco la sua opinione riguardo alla questione Chiesa – Ici/Imu. Credo che ci siano cose ben più importanti, ma se tra qualche mese sarò indeciso su chi votare (molto probabile) potrei essere molto attratto da un candidato di qualunque schieramento che dicesse, a chiare lettere, che la Chiesa paga già l’ici (come prevede la legge) e che i pochi casi di trasgressione che vanno imputati ai singoli soggetti o enti e non alla Chiesa non giustificano l’incredibile campagna di disinformazione a cui assistiamo da mesi. Tra l’altro non ho ancora sentito parlare di casi dubbi a Genova. Però il ritornello “Chiesa paga l’ici” si sente lo stesso anche qui, come se fosse qualcosa di scontato. Quindi i potenziali candidati che cominciano a confrontarsi ora si stanno confrontando sul nulla. E i giornali vanno dietro, o peggio aizzano… L’informazione è un’altra cosa.

5 commenti »

  1. http://robertapinotti.it/idee/pinottile-attivita-commerciali-sono-tutte-uguali/

    Comment by Peni — 9 gennaio 2012 @

  2. cerchiobottista. rimandata :-)

    Comment by alessandro — 9 gennaio 2012 @

  3. CONCORDO AL 100%!

    Comment by Clio — 12 gennaio 2012 @

  4. io invece voterò il candidato o la candidata che davvero metteranno il trasporto pubblico tra le priorità di questa città. possibilmente con soluzioni fantasiose e scandinave.

    Comment by estrellita — 25 gennaio 2012 @

  5. fantasiose e scandinave sembra quasi un ossimoro :-) però concordo con te, puoi immaginare quanto visto che sono un convinto sostenitore del trasporto pubblico. non ho mezzi di proprietà da quasi cinque anni e, nonostante il servizio sia sempre più scadente, non sono ancora pentito della mia scelta.

    Comment by alessandro — 25 gennaio 2012 @

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URI

Lascia un commento


Powered by WordPress. Theme by H P Nadig