Cronachesorprese

30 ottobre 2007

Il vizio di respirare

Filed under: cronache — alessandro @

E ora io, che ho un setto nasale devastato da una vita, come faccio a spiegare che la cocaina non l’ho mai vista non solo con la cannuccia, ma neanche con il binocolo? Ho fatto una visita specialistica giusto qualche mese fa e ho notato un atteggiamento diverso dal solito nel medico: alé, ecco lo sniffolo di turno, sembrava dire. Gli ho chiesto di valutare la possibilità di un’operazione e lui, passandomi con aria quasi divertita un arnesino da una narice all’altra (sì, da dentro… ) mi ha detto: “non è possibile, il setto sta in piedi per miracolo. Ed è anche bucato, come vede”.
Tutto questo per aver subito, vent’anni fa, la riduzione di una stenosi che mi occludeva quasi completamente una narice. L’operazione, evidentemente, non era andata poi così bene come pensavo. Lì per lì è stata un’altra vita. Ora vivo nel terrore che cada anche l’ultimo diaframma, dopodiché moscerini e altre forme di vita potranno percorrere le mie autostrade nasali oltre i limiti di velocità.
Ma se avessi tirato qualcosa mi sarei almeno divertito? Non so, la sola idea di inalare qualcosa di diverso dall’aria mi disturba, e se potessi filtrerei anche lo smog cittadino (intendo senza girare con le mascherine come fanno certi fissati). Non solo non ho mai sniffato, non ho mai neanche fumato per questo motivo. Però devo fare le liste d’attesa con i Lapo di tutta Genova. Pensa che brutti incontri potrei fare al Cup.

Se comunque decidessi di giocarmi le ultime vestigia del setto con una botta di vita, la mia scelta cadrebbe sicuramente sulla mia vera droga: il wasabi :-D

5 commenti »

  1. sbav.

    Comment by alga — 30 ottobre 2007 @

  2. il wasabi? maròòòò è fortissimo!!! ciao ciao!!!

    Comment by silvia — 30 ottobre 2007 @

  3. nonostante il tuo setto da cocainome, hai sentito che profumo hanno i capperiddi? eh? mica male!!!
    ps
    mi spiace per il barattolo che non è bello!!!

    Comment by silvia — 31 ottobre 2007 @

  4. e li ho sentiti sì. li ho provati con un pesce persico al forno. buonissimi, anche se il piccolo di pantelleria ha veramente una marcia in più.
    grazie infinite, qui la droga si spreca ;-)

    Comment by alessandro — 4 novembre 2007 @

  5. ho scritto cocainome!!! ahahah!!! marò che defi!!! anche il piccolo delle eolie è bono, ma è più difficile da trovare!! se riesco te lo farò avere!! ciaoooooooooooo “drogato” hihihihi!!!

    Comment by silvia — 4 novembre 2007 @

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URI

Lascia un commento


Powered by WordPress. Theme by H P Nadig