Cronachesorprese

31 maggio 2007

Google è paragnosta

Filed under: forse cercavi,il viandante digitale — alessandro @

Non è la prima volta che mi capita. Un giorno parlo di una cosa che manca a google e il giorno dopo scopro che ce l’ha già o che l’ha appena annunciata.

Ieri parlavo con un mio collega di Google reader. Io uso quello come feedreader perché sono sempre connesso con adsl, a casa e in ufficio. Se avessi bisogno di leggere i feed offline userei un altro feedreader.

Poco fa un amico, rigorosamente su gtalk, mi scrive: l’hai già visto Google gears?

No, l’avevo soltanto sognato ieri :-)

Insomma, vado sul mio reader e vedo la vocina offline in alto. Forse l’avevo già notata ma era rimasta a livello subliminale. Da lì posso installare Google Gears, che scarica e immagazzina i feed in locale, permettendo di leggerli offline.

Ma è solo il primo servizio ad essere fruibile attraverso gears: presto seguirà, naturalmente, la posta di gmail, ma l’aspetto potenzialmente esplosivo di Google gears è che è un software open source che può essere adattato dagli sviluppatori per altre applicazioni web offline. Gears fa funzionare il PC come server locale e installa un database che si aggiorna attraverso il browser.

Non lo installerò per il momento, per lo stesso motivo per cui non ho ancora installato il pur utilissimo Google desktop: non ne ho stretto bisogno essendo quasi sempre connesso, e per il momento mi piace che la grande G non vada a sfruculiare sul mio computer, se non nelle cartelle che riesce a raggiungere attraverso il mio uso del browser. Da questo punto di vista gears è sicuramente meno invasivo del desktop, ma per ora mi piace pensare che quando sono offline non sono per niente gugolizzato.

Una pia illusione, visto che ho appena sperimentato che la G sta anche dentro a paraGnosta. Ma che volete farci, lasciatemi divertire ancora un po’ :-)

3 commenti »

  1. ohi ohi che sconforto e che invidia di tanta conoscenza. per me tutto ciò è afGhano…

    Comment by cybbolo — 1 giugno 2007 @

  2. :-)
    cyb, ho fatto una modifica al tuo commento e di conseguenza ho cancellato gli altri due di rettifica.
    beh, se per me non è afGhano, poco ci manca. tanta conoscenza? non direi proprio. da umanista impenitente non posso dire nulla di tecnico ma posso usare questi strumenti e intuirne almeno una parte delle potenzialità. posso valutarli anche come strumenti del comunicare. cerco di mettermi da questo punto di vista, credo che sia utile, ma non vado più in là.

    Comment by alessandro — 1 giugno 2007 @

  3. sei stato notevolmente caritatevole…;-)))

    Comment by cybbolo — 1 giugno 2007 @

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URI

Lascia un commento


Powered by WordPress. Theme by H P Nadig